Domenica 14 luglio, Monte Tambura: Rifugio Nello Conti, ore 15:30 Alberto Mons

Domenica 14 luglio, Monte Tambura
Rifugio Nello Conti, ore 15:30
Alberto Mons, chitarra fingerstyle

Escursione organizzata dalla Sezione CAI di Massa “Elso Biagi”
Rifugio Nello Conti in località Campaniletti – Tambura

Partenza da Resceto alle ore 7.30
Pranzo al sacco

È possibile mangiare e/o pernottare presso il Rifugio Nello Conti previa prenotazione.
Per info e prenotazioni: +39 339 187 5756 (tel. 0585 793059)

 

Si consiglia di portare 1 litro di scorta d’acqua
Obbligatorio scarponcini da montagna, zaino, felpa, maglietta di ricambio, kway, racchette

Difficoltà : E
Dislivello : 900 mt.
Ore di cammino : 2.00/2.30 andata e 2.00 ore ritorno

Per prenotazioni potete contattare:
328 2112362 Gilda
Accompagnatore : Mario Leotta

Iscrizione obbligatoria presso segreteria CAI Massa

Apertura il MARTEDI’ e VENERDI’ dalle ore 18,30 alle ore 19,30
CLUB ALPINO ITALIANO – SEZIONE DI MASSA
Via della posta 8, 54100 Massa – Tel.Fax 0585488081 – E-Mail : massa@cai.it Orario di apertura: MARTEDI’ e VENERDI’ dalle ore 18,30 alle ore 19,30
www.caimassa.com

Scarica scheda escursione

Mappa Sentiero 35 su www.escurisioniapuane.it

Leggi il regolamento per le escursioni



Escursioni 5, 6 e 7 Luglio 2019: 3 giorni di spettacolo in scena sulle Alpi Apuane

Le tre giornate sono pensate come un trekking unico di tre giorni con pernottamento in tenda o presso il Rifugio del Freo in località Foce di Mosceta previa prenotazione autonoma al numero +39 333 7343419, oppure come tre giornate separate a cui è possibile partecipare singolarmente.

Per raggiungere i tre eventi in programma non vi sono gite organizzate dal CAI di Massa, ma alcuni accompagnatori e volontari CAI saranno presenti e sarà possibile unirsi autonomamente ai gruppi.

Venerdì 5 luglio – Rifugio Del Freo

Indicazioni per raggiungere in autonomia il Rifugio del Freo dove avrà luogo lo spettacolo
“Un Alt(r)o Everest” della Compagnia S-legati.

Da Passo Croce (Lu)
Sentiero numero 129 fino a raggiungere il Rifugio Del Freo.
Tempo di percorrenza: 2 ore
Difficoltà E
Un gruppo partirà da Passo Croce alle ore 10:00, per info 338 8684299.

da Pruno (Lu)
Sentiero numero 122.
Tempo di percorrenza fino al Rifugio Del Freo 2 ore e mezza circa.
Difficoltà E.

da Levigliani (Lu)
Tempo di percorrenza: 2 ore
Livelli di difficoltà: E

Si consiglia di visitare l’Antro del Corchia, in tal modo sarà anche possibile abbreviare il percorso a piedi servendosi dei pulmini dell’Antro del Corchia stesso (prima corsa ore 11:00).
Per info e prenotazione visite Grotta turistica Antro del Corchia: +39 0584 778405

Venerdì 5 luglio: Alba in Pania

Escursione facoltativa per soli escursionisti esperti con prenotazione obbligatoria.
Partenza dal Rifugio del Freo alla fine dello spettacolo della Compagnia S-legati (ore 18:30 circa).
Tempo di percorrenza fino alla vetta della Pania della Croce 2 ore circa.
Alla partenza da Mosceta 3 litri d’acqua a persona: occorrono per la salita, per cena, notte, colazione e discesa.
Non sono presenti punti acqua lungo il percorso.

Per la notte all’addiaccio:
Materassino o stuoino, sacco a pelo, abbigliamento pesante e luce frontale.
Cena e colazione al sacco.
Discesa verso il Rifugio del Freo dopo aver visto l’alba.
Difficoltà EE. Dislivello circa 700 m.

Direttore di gita Andrea Ribolini (CAI Massa), tel 338 9952268
Prenotazione obbligatoria presso CAI Massa chiamando il 328 2112362.

Sabato 6 luglio

Il gruppo partirà dal Rifugio Del Freo alle ore 10:00 con “Leonardo e il Bosco” Trekking teatrale – musicale percorrendo il Sentiero 127 poi il Sentiero 9 fino a Col di Favilla, poi il Sentiero 11 fino all’innesto con il Sentiero 128.
Tempo di percorrenza complessivo andata e ritorno al Rifugio del Freo: 4 ore, comprese le tappe previste per lo spettacolo
Difficoltà E

A fine spettacolo:
pranzo al sacco oppure, previa prenotazione (posti limitati), pranzo presso l’Azienda agricola biologica “Alpe di Puntato” (15 euro adulti, 10 euro bambini).
Per prenotazioni pranzo:
Tel. :  +39 0585 45134
Cell. : +39 338 6983417
Sito : www.alpedipuntato.com
E-Mail: info@alpedipuntato.com

Volontari CAI Massa presenti: Gianluca Riccardi, tel. +39 338 8684299 e Andrea Ribolini, tel. +39 338 9952268

Domenica 7 luglio

Per chi verrà autonomamente solo al concerto di domenica 7 luglio si consiglia di partire da Pruno per un rientro più agevolato.
Un gruppo partirà dal Rifugio Del Freo alle ore 10:00 in direzione del Rifugio La Fania, per info 334 5746259
Tempo di percorrenza: 1 ora
Livello di difficoltà: E

Concerto del duo Davide Alogna (violino) e Simonide Braconi (viola) ore 12.00. Pranzo al sacco.
Rientro in autonomia.


5-6 Luglio 2019
Escursione TAM, Isola Santa -Mosceta

Escursione organizzata dal Club Alpino Italiano Sezione di Pisa
SCARICA PDF

Referente: Evelin Franceschini
Classificazione: E
Attrezzatura: scarpe da trekking; abiti comodi ed adeguati alle condizioni meteo (preferibili pantaloni lunghi); borraccia; tenda; sacco a pelo; materassino; frontale; carta igienica; salviette, sacchetto per i rifiuti; cibo necessario per 2 pasti e 1 colazione. Se intenzionati a cucinare pasti caldi portare anche: fornellino, gavetta, bicchiere e posate. Per info ulteriori su vitto e pernottamento si veda sotto.
Durata escursioni: 5 ore il 1° giorno, 4 ore il 2° giorno
Mezzo di trasporto: mezzi propri
Info: tam@caipisa.it

Iscrizioni:
Sede CAI Pisa via Fiorentina 167 – Pisa, 29 e 31 Maggio, orario 21:30 – 23:00.
I non soci CAI dovranno versare 12 euro per l’attivazione della copertura assicurativa.

Info aggiuntive: per chi volesse rimanere in zona, domenica 7 Luglio alle ore 12:00, presso il rifugio “La Fania”, Pruno (LU), è previsto un concerto di musica classica (Festival Musica Sulle Apuane).



Percorsi Monte Folgorito

Percorsi Monte Folgorito

Percorso A

da Massa e Montignoso (MS), su strada asfaltata si può raggiungere la località “IL TERMO/PASQUILIO” con possibile parcheggio per 50/60 macchine (parcheggiate in modo opportuno anche lungo la viabilità. La località Termo può anche essere raggiunta in 30 minuti su strada sterrata, dalla località Fontana Morosa con possibili 15/20 posti macchina; dalla località il TERMO/PASQUILIO lungo la strada sterrata, sostanzialmente pianeggiante, si raggiunge l’area dello spettacolo in circa 40/50 minuti su sentiero CAI n. 140.

Percorso B

da Montignoso (MS), su strada asfaltata in direzione Strettoia (LU)superata la Fortezza Aghinolfi con deviazione a sinistra si raggiunge la località Colle Piano e poi Colle dell’Arancio, dove è possibile parcheggiare circa 15/20 macchine; da qui a piedi in 60/90 minuti per strada sterrata e sentiero montano, segnato CAI con n° 140, si raggiunge l’area dello spettacolo;

Percorso C

dal paese di Vietina, con parcheggio per 8/10 macchine, su sentiero-mulattiera, sempre a piedi, in 50/60 minuti si raggiunge l’area dello spettacolo;

Percorso D

Da Ripa (LU) su strada asfaltata si raggiunge un parcheggio con 6/8 posti macchina da qui a piede in 10/15 minuti su sentiero 140A si incrocia il sentiero 140 che ci porta all’area dello spettacolo;

Percorso E

Da Riomagno, comune di Seravezza, con parcheggio per 10/15 macchine si percorre a piedi la mulattiera sentiero 140 che porta al Monte di Ripa in 30/40 minuti, da cui sempre sul sentiero 140 in 120/140 minuti si raggiunge l’area dello spettacolo.


Trekking Campocecina

Trekking Campocecina

Percorso didattico Anello del Monte Ballerino (1387 m)

Il monte Ballerino è una modesta vetta a quota 1387 metri che domina il rifugio Carrara. È costeggiato dal sentiero 183. Nel 2008 è stato aperto il sentiero didattico omonimo la cui denominazione completa è “Percorso didattico Anello del Monte Ballerino”. È un percorso che si snoda attorno al monte omonimo ed al Rifugio Carrara. È di facile percorrenza. Lungo il percorso sono posti alcuni cartelli esplicativi ai fini didattici per spiegare gli aspetti naturalistici e le attività umane ad essi legate. Il primo tratto, a comune con il sentiero 183, si snoda in una bella faggeta fino ad un notevole punto panoramico sul Pizzo d’Uccello, sul Pisanino e sul Sagro. Poi il sentiero porta ai prati di Campocecina e da questi nuovamente al rifugio.

Difficoltà: T
Dislivello: 60 m
Ore di cammino: 0,30

Monte Borla (1469 m)

La salita alla vetta è molto agevole. Si può seguire una diramazione del sentiero 173 dal vicino Rifugio Carrara (il sentiero 173 è diretto a Foce di Pianza e da qua alla Foce di Vinca e, volendo, alla vetta del Sagro). Superata la conca erbosa di Campocecina e i ruderi della Vaccheria si entra nel bosco, si segue il sentiero ed in pochi minuti si trova una deviazione a destra in salita. Prima di arrivare alla vetta, in una conca naturale riparata dal vento, si trova la casa Martignoni costruita da Cesare Martignoni pioniere della montagna carrarese.
È possibile salire anche direttamente, per evidenti tracce di sentiero, da Campocecina tenendo la sinistra rispetto allo Zucco del Latte. Il percorso in questo caso è più panoramico verso mare e verso i bacini marmiferi di Carrara e porta alla casa Martignoni. Il tempo richiesto da Campocecina, in entrambi i casi, è da 20’ a 30’.

Difficoltà: E
Dislivello: 140 m
Ore di cammino: 0,20 – 0,30

Monte Sagro (1749 m)

Sentiero 172: Partendo dalla Foce di Pianza si arriva alla vetta in meno di due ore a seconda dell’allenamento e della dimestichezza con la montagna. La via normale, la più frequentata, dalla Foce di Pianza con il 172/173 segue una bassa cresta marmorea che guarda sulle cave della valle di Torano fino al mare, poi il 173 devia a sinistra, invece il 172 porta alla Foce della Faggiola che costituisce accesso ai Vallini del Sagro (propaggini meridionali dello Spallone che formano la testata della valle di Colonnata) ed alla Foce Luccica.
Il sentiero normale, segnato di blu, parte proprio dalla Faggiola e percorre i prati del versante Sud-Ovest lasciando a destra lo Spallone. La salita è agevole e panoramica sul Borla, sulla Lunigiana e sul mare. Nella parte terminale il percorso sale la cresta NO con bellissimo panorama sulla valle di Vinca, sulla cresta Nattapiana e sul Pizzo d’Uccello.
Sentiero 173: Parte sempre dalla Foce di Pianza e si stacca dal precedente dirigendosi verso sinistra e passando sopra le cave del Sagro fino ad arrivare ad un bivio: a destra, con segni blu, segue la cresta ovest con itinerario che incontra poi il precedente. Il sentiero 173 continua invece, a sinistra, per la Foce del Faneletto, il Catino e la Foce del Pollaro. L’itinerario è un po’ più faticoso del precedente ed è meno agevole fatto in discesa.
Anello dei sentieri 172/173. È possibile percorrere uno dei due sentieri in salita e l’altro in discesa per variare l’escursione.

Difficoltà: E, dislivello: 500 m, ore di cammino: 3 circa


Sabato 25 maggio, Villa Bertelli, Forte dei Marmi #Extrafestival

#EXTRAFESTIVAL
Sabato 25 maggio 2019, Forte dei Marmi
Villa Bertelli, ore 18:00

Presentazione del programma di Musica sulle Apuane 2019 – VII edizione

A seguire verrà eseguito il:
Quintetto per pianoforte e fiati in Mi bemolle maggiore op. 16 di L. Van Beethoven, opera giovanile splendidamente riuscita della prima maniera beethoveniana, piena di entusiasmo e serenità.

Gioia Giusti, pianoforte
Iulia Muntean, oboe
Oriano Bimbi, clarinetto
Elia Venturini, corno
Niccolò Sergi, fagotto

Evento organizzato dal Parco delle Alpi Apuane, inserito dalla Regione Toscana nel programma della “Festa nei Parchi”.
In collaborazione con la Fondazione Villa Bertelli

Condividi



Sabato 22 giugno, Pruno - J. Brahms, C. Debussy, F. Poulenc

Sabato 22 giugno 2019, Pruno
Pieve di San Niccolò, ore 21:15

Gabriele Mirabassi, clarinetto
Gioia Giusti, pianoforte

Musiche di J. Brahms, C. Debussy, F. Poulenc, musiche sudamericane

Torna Gabriele Mirabassi per il terzo anno consecutivo, graditissimo ospite del Festival, assieme a Gioia Giusti, pianista e direttore artistico di Musica sulle Apuane, in un programma vario e appassionante che spazia dalla Sonata op. 120 numero 2 di J. Brahms, alla Rapsodia di C. Debussy, alla Sonata di F. Poulenc, a musiche sudamericane.

Per saperne di più su Gabriele Mirabassi: gabrielemirabassi.com

Evento inserito all’interno del Festival del Solstizio d’Estate di Pruno.

Vedi programma

Escursione consigliata: da Pruno alla cascata dell’Acquapendente – scopri questo itinerario su www.escursioniapuane.it

Il giorno 22 giugno sarà possibile usufruire di un servizio autobus gratuito messo a disposizione dal Parco della Apuane.
L’autobus farà una sola corsa di andata e ritorno, partirà da Seravezza alle 19:15 e rientrerà a Pruno alle 23:30. Fino ad esaurimento posti, non serve prenotazione.

Condividi



Domenica 23 giugno, Pruno - "L’amore vuole tutto e ha ragione"

Domenica 23 giugno, Pruno
Pieve di San Niccolò, ore 19:00

“L’amore vuole tutto e ha ragione” – L.Van Beethoven: la musica, il racconto…

Simone Soldati, pianoforte
Sandro Cappelletto, drammaturgia e voce narrante

Parole e versi liberamente tratti da F. Schiller, N. Mandela, A. Achmatova
Musiche di F. Schubert e L. Van Beethoven

Protagonisti della serata saranno il musicologo Sandro Cappelletto e il pianista e direttore artistico di Lucca Classica Simone Soldati.
Il duo propone una emozionante drammaturgia di Cappelletto con la musica di F. Schubert e L. van Beethoven.
Un invito a uno sguardo oltre le barriere e le paure, attraverso storie di musica e storie di uomini che incontrano anche le parole forti e necessarie di Nelson Mandela.
Parole e versi liberamente tratti da Friedrich Schiller, Nelson Mandela, Anna Achmatova.

 

Evento inserito all’interno del Festival del Solstizio d’Estate di Pruno.
Vedi programma


Durante la giornata sono previsti interventi musicali
in collaborazione con il Liceo Artistico e Musicale “Felice Palma” di Massa

  • Ore 7:00 Matteo Kmet, Naoki Suzuki, Leonardo Gherardi, Tommaso Battistini, Greta Varni (trombe)
  • Ore 18:00 “In paese” con Matteo Vatteroni, sax e voce – Francesco Berti, chitarra e voce.
  • Ore 21:00 “Concerto alla Pieve di San Niccolò” con Arianna Angelotti e Dario Dell’Amico, pianoforti.

Condividi



Venerdì 5 luglio, Rifugio Del Freo - "Un Alt(r)o Everest"

Venerdì 5 luglio, Foce di Mosceta
Rifugio Del Freo, ore 17:00

Compagnia S-legati “Un alt(R)o Everest”

Spettacolo teatrale di e con Mattia Fabris e Jacopo Maria Bicocchi

Jim Davidson e Mike Price sono due amici. Sono una cordata. Nel 1992 decidono di scalare…la loro montagna: il Monte Rainier nello stato di Washington, Stati Uniti.
Il sogno di una vita, una vetta ambita da ogni scalatore, un passaggio obbligatorio per chi, nato in America, vuole definirsi Alpinista. “The Montain” come la chiamano a Seattle.
Ma le cose non sono mai come ce le aspettiamo e quella scalata non sarà solo la conquista di una vetta. Sarà un punto di non ritorno, un cammino impensato dentro alle profondità dell’amicizia, un viaggio che durerà ben più dei 4 giorni impiegati per raggiungere la cima.

“Un alt(R)o Everest”, è una storia vera, non è una storia famosa, da essa non è stato tratto nessun film, ma potrebbe essere la storia di ognuno di noi. E forse lo è. Proprio per la sua spietata semplicità.
Una storia che racconta le difficoltà e i passaggi obbligatori che la vita ci mette davanti.
Crepacci.
Non possiamo voltarci dall’altra parte e non possiamo giraci intorno ma solo attraversarli.
Due amici, due vite, due destini indissolubili.


Come raggiungere il Rifugio Del Freo

Da Passo Croce (Comune di Stazzema)

Sentiero numero 129 fino a raggiungere il Rifugio Del Freo.
Tempo di percorrenza: 2 ore
Difficoltà E
Un gruppo partirà da Passo Croce alle ore 10:00, per info +39 338 8684299.

Mappa Google Maps

Da Pruno (Lu)

Sentiero numero 122.
Tempo di percorrenza fino al Rifugio Del Freo: 2 ore e mezza circa.
Difficoltà E

Da Levigliani (LU)

Tempo di percorrenza: 2 ore
Livelli di difficoltà: E

Si consiglia di visitare l’Antro del Corchia, in tal modo sarà anche possibile abbreviare il percorso a piedi servendosi dei pulmini dell’Antro del Corchia stesso (prima corsa ore 11:00).
Per info e prenotazione visite Grotta turistica Antro del Corchia: +39 0584 778405

Per chi fosse interessato, si ricorda che è possibile mangiare e/o pernottare presso il Rifugio Del Freo prenotando allo: +39 333 7343419

! Note:

  • non ci sono gite organizzate dal CAI di Massa in cui serva fare un’iscrizione/assicurazione, ma solo alcuni gruppi a cui è possibile unirsi liberamente
  • le eventuali prenotazioni al Rifugio Del Freo vanno fatte in autonomia.


Escursione facoltativa Alba Sulla Pania

Per soli escursionisti esperti, prenotazione obbligatoria

Partenza dal Rifugio del Freo alla fine dello spettacolo della Compagnia S-legati (ore 18:30 circa).
Tempo di percorrenza fino alla vetta della Pania della Croce 2 ore circa.
Alla partenza da Mosceta 3 litri d’acqua a persona: occorrono per la salita, per cena, notte, colazione e discesa.
! Non sono presenti punti acqua lungo il percorso.

Per la notte all’addiaccio:
Materassino o stuoino, sacco a pelo, abbigliamento pesante e luce frontale.
Cena e colazione al sacco.
Discesa verso il Rifugio del Freo dopo aver visto l’alba.
Difficoltà EE. Dislivello circa 700 m.

Direttore di gita Andrea Ribolini (CAI Massa), tel +39 338 9952268
Prenotazione obbligatoria presso CAI Massa chiamando il +39 328 2112362.

Regole Escursioni

Condividi



Sabato 6 luglio - Leonardo e il bosco, Trekking teatrale - musicale

Sabato 6 luglio, partenza ore 10:00
dal Rifugio Del Freo a Col di Favilla e Puntato

"Leonardo e il bosco" Trekking teatrale - musicale

Testi tratti dagli scritti di Leonardo Da Vinci a cura di Carlo Matti e Alessio Zanovello,
interprete Andrea de Onestis,
programmazione software di Marco Vailati

Leonardo e il bosco è un’esperienza di storytelling in cui il luogo dell’ambientazione (tipicamente passivo in qualsiasi racconto di tipo tradizionale) diviene elemento attivo della narrazione. Il bosco, animandosi grazie all’intervento di dispositivi tecnologici appositamente progettati e realizzati, diviene il narratore che guida i visitatori a scoprire il genio di Leonardo da Vinci.

Leonardo nei suoi viaggi in Italia e in Europa attraversava una terra che era ricoperta di boschi e di vegetazione. Lì, durante i suoi spostamenti, con il ritmo lento dei viaggi del passato, avrà osservato centinaia di volte il volo perfetto degli uccelli, la maestosità e il mistero della natura che hanno ispirato la sua pittura enigmatica e certamente si sarà domandato qual fosse il filo invisibile che lega l’uomo agli altri esseri viventi. Sarebbe bello poter incontrare oggi Leonardo nel bosco, durante uno dei suoi viaggi, e poter chiacchierare con lui e con la Natura.

Leonardo e il Bosco è un’esperienza coinvolgente discoperta del mito di Leonardo, genio del Rinascimento, attraverso l’arte e la tecnologia, due anime del suo pensiero indissolubilmente intrecciate in un modo unico e forse irripetibile.
Passeggiando nel bosco i visitatori incontreranno una guida (impersonata da un attore) che sarà in grado di rivolgersi agli alberi, alle foglie e alle sorgenti, dialogando “realmente” con gli elementi naturali che rispondono alle sue domande, grazie a dispositivi elettronici nascosti tra le fronde o tra l’erba in grado di riprodurre voci, suoni ed elementi uditivi funzionali alla narrazione. L’esperienza è basata sull’interazione tra l’opera artistica (teatrale, visiva e musicale) e il fruitore, in modo dinamico proprio grazie ai dispositivi nascosti nel bosco. Si può parlare, in questo senso, di un’opera d’arte interattiva, resa possibile dalla tecnologia digitale.


Escursione organizzata dal Rifugio Del Freo a Col di Favilla e Puntato

Il gruppo partirà dal Rifugio Del Freo alle ore 10:00 con “Leonardo e il Bosco” Trekking teatrale – musicale percorrendo il Sentiero 127 poi il Sentiero 9 fino a Col di Favilla, poi il Sentiero 11 fino all’innesto con il Sentiero 128.
Tempo di percorrenza complessivo andata e ritorno al Rifugio del Freo: 4 ore, comprese le tappe previste per lo spettacolo
Difficoltà E

A fine spettacolo:
pranzo al sacco oppure, previa prenotazione (posti limitati), pranzo presso l’Azienda agricola biologica “Alpe di Puntato” (15 euro adulti, 10 euro bambini).
Per prenotazioni pranzo:
Tel. :  +39 0585 45134
Cell. : +39 338 6983417
Sito : www.alpedipuntato.com
E-Mail: info@alpedipuntato.com

Volontari CAI Massa presenti: Gianluca Riccardi, tel +39 338 8684299 e Andrea Ribolini, tel. +39 338 9952268

Regole escursioni

Condividi



Domenica 7 luglio - Rifugio Fania

Domenica 7 luglio, Rifugio Fania, ore 12:00

Davide Alogna, violino
Simonide Braconi, viola

Un’autentica promenade nella storia della musica con le più belle pagine del repertorio per violino e viola, da Mozart a Stamitz e Martinu, passando Bach a Reger fino ad arrivare alla celebre funambolica Passacaglia di Haendel-Halvorsen.

IN PROGRAMMA:

  • J.S.Bach: dalla Partita BWV 1001 per violino solo Preludio e Gavotta en Rondeau
  • W.A. Mozart Duo sol maggiore K 423
  • M. Reger Suite per viola n 3
  • C. Stamitz : Großes Duo in sol maggiore
  • B. Martinu: Tre Madrigali H 313
  • Haendel-Havorsen: Passacaglia per violino e viola

Il violinista Davide Alogna, è apprezzato in tutto il mondo per il suo profondo suono, per il suo cantabile espressivo e per la sua tecnica impeccabile, vanta importanti debutti tra i quali il Teatro alla Scala di Milano , la Sala Stern della Carnegie Hall di New York , la Suntory Hall di Tokyo e la Philarmonie di Berlino. Scelto più volte come artista copertina dalle più importanti riviste specialistiche Amadeus e Suonare News, é artista Warner Classic ed è riconosciuto come uno degli interpreti più attivi nella riscoperta e promozione del repertorio italiano di inizio Novecento nel Mondo.

Simonide Braconi, uno dei più grandi violisti al mondo oltre che Prima Viola solista del Teatro alla Scala, è considerato un riferimento assoluto come virtuoso del suo strumento sia a livello discografico che per il suo importantissimo lavoro di diffusione e riscoperta del repertorio. Ha inciso per le più importanti case discografiche e sta completando per Brillant Classics l’incisione dell’integrale dei concerti di Rolla per viola e orchestra.
È anche raffinato compositore e recentemente i Berliner Philharmoniker hanno commissionato ed eseguito un suo brano.


Escursione organizzata

Per chi verrà autonomamente solo al concerto di domenica 7 luglio si consiglia di partire da Pruno per un rientro più agevolato.

Un gruppo partirà dal Rifugio Del Freo alle ore 10:00 in direzione del Rifugio La Fania, per info 334 5746259
Tempo di percorrenza: 1 ora
Livello di difficoltà: E

Concerto del duo Davide Alogna (violino) e Simonide Braconi (viola) ore 12.00. Pranzo al sacco.
Rientro in autonomia.

Regole Escursioni

Condividi